I segreti - Profezie On Line

Logo
Vai ai contenuti
Apparizioni > La Salette
Massimino e Melania

La Madonna avrebbe rivelato a ciascuno dei due fanciulli un segreto diverso. Questi li scrissero a papa Pio IX il 2 luglio 1851; il segreto che sarebbe stato rivelato a Mélanie fu reso pubblico solo nel 1879.

Nota Bene: Dalla consegna del manoscritto originale nelle mani di Pio IX, nel 1851, ad oggi, circolano versioni differenti del "segreto". Alcune versioni hanno sfumature velatamente antisemite, altre tessono lodi con un'enfasi sospetta verso il pontefice che ha avuto modo di detenere il manoscritto. Vi sono insomma, diversi studiosi che avanzano dubbi sull'autenticità delle versioni in circolazione, o quanto meno sospettano tagli o aggiunte a scopi di censura o strumentalizzazione politico-sociale del messaggio originale. Solo l'esposizione al pubblico del testo originale olografo, convalidato da esperti super partes, potrebbe finalmente dirimere la questione e spegnere le polemiche che accompagnano il contenuto di questa presunta rivelazione.

Si espone una versione del TESTO INTEGRALE (oggetto di censura da parte della Santa Sede, nei passaggi in cui la Madonna avrebbe usato parole molto severe contro l'avidità di una parte del clero):

"Melania, quello che adesso ti rivelerò non dovrà restare per sempre un segreto, nel 1858
(l'anno delle apparizioni della Madre di Dio a Lourdes) potrai renderlo noto.
I preti che sono i servi di mio Figlio, proprio loro con la vita dissipata e la cupidigia di denaro, renderanno possibile la manifestazione dell'ira dell'Onnipotente.
Gli uomini consacrati e i preti rimettono mio Figlio di nuovo sulla croce.
A causa del comportamento degli abitanti della Terra sarà chiamata l'ira del Padre del Cielo.
I capi di stato e dei popoli hanno dimenticato la preghiera e la penitenza, il demonio sarà richiamato da queste stelle divenute oscure e piene di errori.
L'umanità si trova alla vigilia di tristi avvenimenti e dei castighi più pesanti.
La Chiesa vivrà una crisi molto profonda. Sarà il tempo delle tenebre.
La sacra fede in Dio cadrà nella dimenticanza, l'uomo senza Dio perderà l'amore per tutte le cose e ognuno vorrà essere capo di tutti gli altri.
Ne seguirà una crisi senza fine con violenze e arroganze di ogni tipo.
Si avvicina questo tempo in cui si vedrà solo trionfare l'impero della sopraffazione e degli assassini, dell'odio e della menzogna, ognuno cercherà solo il proprio egoistico profitto.
Non ci sarà più amore per la famiglia e la patria.
Il Santo Padre soffrirà molto. Ma io sarò accanto a lui e accoglierò i suoi sacrifici.
Il trionfo del male non sarà assicurato per sempre
(Melania infatti pronuncia a Lecce queste parole: "Non regnerà a lungo").
I governi temporali avranno tutti lo stesso fine, quello di abbattere le basi religiose dei popoli e disperderle, per fondare il materialismo, lo spiritismo e l'ateismo.
Francia, Italia, Spagna e Inghilterra entreranno in guerra. I Francesi lotteranno contro i Francesi e gli Italiani contro gli Italiani.
Ci sarà una grande guerra.
Dio non sarà più onorato in Italia e in Francia, il Vangelo sarà completamente dimenticato.
Il maligno entrerà in ogni casa.
Molte grandi città saranno bruciate e quasi distrutte, altre inghiottite dai terremoti.
Tutti crederanno che sia giunta la fine.
I giusti avranno molto a soffrire, ma le loro preghiere e i sacrifici espiatori saliranno diritti al cielo; costoro imploreranno la mia misericordia e il mio aiuto sarà loro accordato.
Poi la misericordia di mio Figlio comanderà gli Angeli di distruggere il nemico del mondo.
Improvvisamente tutti i nemici della Chiesa di Gesù Cristo scompariranno e la Terra diventerà come un deserto.
Dopo inizierà lentamente una nuova era in cui gli uomini della Terra si porranno al vero servizio di Cristo.
La pace, l'armonia tra gli uomini e Dio e l'amore per il prossimo prenderà il sopravvento su tutto.
I nuovi governanti diventeranno il braccio destro della Santa Chiesa, che sarà divenuta davvero portatrice delle virtù di Gesù Cristo.
Il Vangelo sarà predicato ovunque e gli uomini faranno grandi passi verso la vera fede, poiché ci sarà unità tra i fedeli di Cristo e gli uomini vivranno dei frutti di Dio.
Questa pace e concordia tra gli uomini non durerà però a lungo, ci si dimenticherà che i peccati del mondo sono l'origine di tutte le punizioni che ricadono sulla Terra.
Un precursore dell'anticristo farà la sua comparsa e vorrà essere visto come il nuovo Dio.
Le stagioni cambieranno, l'atmosfera anche; l'acqua e il fuoco provocheranno terribili terremoti e grandi distruzioni, montagne e città cadranno.
Le stelle e la luna non avranno più la forza di risplendere.
Roma perderà la fede e diventerà la sede dell'anticristo.
I demoni dell'aria produrranno fenomeni prodigiosi nell'aria e sulla Terra.
Gli uomini diventeranno sempre peggiori.
Ma Dio si occuperà sempre dei suoi più fedeli servitori e degli uomini di buona volontà.
Il Vangelo sarà predicato ovunque; tutti i popoli e tutte le nazioni conosceranno la verità di Dio.
Allora potrò chiamare gli apostoli degli ultimi tempi, i fedeli discepoli di Gesù Cristo, coloro che hanno condotto una vita di umiltà e coraggiose privazioni, in contemplazione e silenzio, in preghiera ed espiazione, in unione con Dio e le cose divine.
Potrò chiamare costoro che hanno vissuto immersi nella sofferenza e celati dal mondo.
Giungerà il tempo in cui essi dovranno mostrarsi per riempire il mondo di luce.
Allora io dirò loro: "Andate e mostratevi figli miei! Io sarò con voi e in voi, Lottate figli della luce per la gloria di Dio e di Gesù Cristo".
"Il Salvatore del mondo", come si farà chiamare il principe delle tenebre, emergerà dall'abisso apertosi nella terra.
Egli si vorrà innalzare superbo nell'aria e protendersi verso il cielo.
Ma conoscerà l'alito dell'Arcangelo Michele e ne verrà soffocato.
Ricadrà sulla Terra e verrà risucchiato per sempre nell’eterno abisso dell'inferno con i suoi accoliti.
Poi acqua e fuoco purificheranno la Terra e tutto sarà rinnovato.
Solo allora Dio sarà servito e onorato".


Created with WebSite X5
(c) 2012 Devis Dazzani
Privacy Policy
Torna ai contenuti