Suor Anna Ali,Appelli divini dal 11 al 19 - Profezie On Line

Logo
Vai ai contenuti
Veggenti > Suor Anna Ali > Appelli divini
Appello Divino n. 11
ore 3.00 del 4 ottobre 1987

"L'umanità peccatrice non si pente. Mi sto rivolgendo ai preti...chiedo loro di formare dei gruppi di preghiera ed espiazione".

"Figlia Mia, gli uomini non vogliono credere, ma il Padre Eterno invierà molti castighi ed epidemie affinché essi preghino e si riconcilino con Me.
Non fanno niente per migliorare e l'umanità peccatrice non si pente.
Su questo mondo ricadrà l'ira divina!
Prega molto. Il diavolo sta distruggendo l'intera umanità e il male la avvolge totalmente.
Io chiamo tutti i preti a pregare, a far penitenza e a formare gruppi di preghiera ed espiazione.
Se l'umanità vuole essere salvata deve pregare e far penitenza per riparare le offese, le maledizioni e le bestemmie pronunciate contro di Me e il Mio Eterno Padre.
Questo è un grave momento, ma l'umanità non lo capisce.
Cos'altro avrei dovuto soffrire per salvarla?"
"Io ti benedico".

Appello Divino n. 12
ore 3.00 del 5 ottobre 1987

"Quasi tutta l'umanità Mi insulta nel Mio Sacramento divino".

"Figlia Mia, sii sempre in Mia presenza.
Io sono felice di accettare qualunque sacrificio tu offra per l'umanità.
Il tuo compito è molto importante.
La mia parola è un comando.
È necessaria per la salvezza dell'umanità.
La giustizia divina pesa su un'umanità coperta di fango.
I senza Dio saranno distrutti".

"Figlia Mia, prega molto.
L'Italia soffrirà grandi sconvolgimenti e sarà purificata da una grande rivoluzione: solo parte di essa sarà salvata.
I peccatori ostinati non vogliono avere nulla a che fare con Dio, Mio Padre.
La Sua ira è su di loro.
Ci saranno calamità, terremoti, malattie contagiose, cicloni (che gonfieranno i mari e i fiumi tanto da farli straripare), le montagne saranno ingoiate dalla terra".

"Figlia Mia, quasi  tutta l'umanità  Mi  insulta  nel  Mio Sacramento divino, disprezzandoMi, non credendo in Me.
I dittatori della terra, veri mostri infernali, distruggeranno le chiese e i Miei sacri tabernacoli.
In questa lotta sacrilega non avere timore.
Continua a parlare a tutti.
Verranno ore di terribile abbandono".
"Ti benedico".

Appello Divino n. 13
ore 3.00 del 6 ottobre 1987

"Sto continuamente ricevendo corone di spine...passando a testa bassa attraverso la folla che mi percuote".

"Prega, Figlia Mia, non stancarti mai.
Fai quello che ti chiedo senza domandare come e quando.
Penserò a tutto Io.
Ti guiderò.
Sono Io che ti sto usando.
Non avere paura. La collera di Dio sta per traboccare.
Il demonio ha imprigionato le anime di...".

"La giustizia divina è pronta ad agire. S
arà forse fra qualche mese?
O un anno?
Solo il Padre Eterno lo sa.
È un'impresa talmente difficile!".

"Figlia Mia, dopo così tanti messaggi che parlano di eventi dolorosi, loro rimangono indifferenti, come se fosse una chiamata vana.
Cos'altro posso fare per l'umanità?
Tutto è silenzioso, immobile come se l'Onnipotente non esistesse.
Io voglio che la Mia voce afflitta raggiunga tutti gli angoli della terra e ripeta all'infinito di stare attenti... è arrivato il momento di pareggiare i conti.
Io chiedo questo ai...dite loro che questa è l'ora del pericolo.
Preparatevi tutti, buoni e cattivi, adulti e bambini, preti e suore, l'umanità intera, svegliatevi dal vostro torpore apatico!
Fate loro sapere chiaramente che saranno beati soltanto coloro che ascoltano la Mia voce e si preparano.
Figlia Mia, prega molto.
Parla ai figli delle tenebre".

"Figlia Mia, sto continuamente ricevendo corone di spine, passando a testa bassa attraverso la folla che Mi percuote.
E questo a causa dei molti sacrilegi che vengono commessi ogni giorno nei tabernacoli contro di Me e contro il Mio corpo Santo.
Fallo per me, soffri e fai penitenza.
Stai tranquilla.
Ascolta ciò che ti dice il Mio servo.
Il Mio Eterno Padre vuole così".
"Io ti benedico".

Appello Divino n. 14
ore 3.00 del 7 ottobre 1987

"Il primo colpo è vicino...coloro che si pentono troveranno nel Mio potere la protezione e la pietà di Dio, mentre coloro che rifiutano di pentirsi periranno a causa dei loro peccati. I peccati umani hanno trasformato la terra in uno scenario di crimini".

"Figlia Mia, prega.
Il gregge sta per essere disperso.
Nel mondo si manifesteranno molti segni finora mai visti per avvertire questa umanità.
Verrà un momento terribile in cui Io parlerò con voce di giudice e pronuncerò il verdetto sull'umanità narcotizzata per abbreviare la vita delle creature alle quali pronuncerò la loro sentenza".

"Voglio che molti sappiano che il primo colpo è vicino.
Se l'umanità non si rivolge a Me e non si pente, questo sarà un tempo di disperazione per gli empi.
Essi Mi imploreranno con grida e bestemmie sataniche di ricoprirli con le montagne, fuggiranno a cercare rifugio nelle caverne, ma invano.
Coloro che si pentono troveranno nel Mio potere la protezione e la pietà di Dio, mentre coloro che rifiutano di pentirsi periranno a causa dei loro peccati.
I peccati umani hanno trasformato la terra in uno scenario di crimini.
I molti scandali porteranno tante anime alla rovina e alla corruzione.
In questa lotta sacrilega  molto di ciò che è stato creato dall'uomo verrà distrutto".

"Infine, nel cielo appariranno nubi fiammeggianti e sul mondo cadrà una tempesta di fuoco.
Io ho rinviato la giustizia divina.
Il mio cuore è spezzato dal dolore.
Cos'altro potrei aver sofferto per questa umanità!
Grandi terremoti seppelliranno città e villaggi, specialmente dove si trovano i figli delle tenebre.
Il mondo non ha mai avuto così tanto bisogno di preghiere come in questi tragici tempi".

"Figlia Mia, impara e sii forte.
Sii cosciente della Mia presenza ed evita tante conversazioni.
Ho bisogno del tuo cuore e del tuo silenzio in modo che io possa avere l'opportunità di rivelarti ciò che voglio.
Vivi secondo la Mia volontà e non temere.
Coloro che sono perseguitati per cause ingiuste e le anime giuste non hanno nulla da temere, perché verranno separati dai peccatori. Saranno salvati".
"Con amore infinito, ti benedico"

Appello Divino n. 15
8 ottobre 1987

"Io vengo insultato e bestemmiato nel Mio corpo divino. Ho bisogno della tua consolazione, del tuo sacrificio e della tua espiazione. Custodisci il Mio sangue insieme con le tue sofferenze. Offri al Padre Eterno per implorarLo di avere pietà dell'umanità".

"Figlia Mia, ascolta ciò che ti dico. Prega molto.
Non temere e non credere di sapere le date o quanto ci vorrà.
L'umanità si è separata completamente da Me.
Io vengo insultato e bestemmiato nel Mio corpo divino, l'Eucarestia.
Ho bisogno della tua consolazione, del tuo sacrificio e della tua espiazione.
Offrili al Padre Eterno per implorarLo di avere pietà dell'umanità".

"Se il mondo non prega e le mie dolorose parole non vengono ascoltate, ci saranno continui rapimenti.
Verrà versato molto sangue e le strade saranno piene di cadaveri.
Le anime sono alleate di Satana.
Se i ministri non ascoltano la mia angosciosa chiamata, guideranno gli uomini verso una grande sofferenza.
Se i magistrati non fanno penitenza e non affrontano le loro responsabilità, periranno uno dopo l'altro.
Una mano diabolica minaccia il mondo intero.
Per la Chiesa verrà un periodo di dura prova.
Tutti devono pregare e far penitenza con le Sante Messe e la confessione.
Basta Comunioni sacrileghe!
Ho dato messaggi in tutte le parti del mondo versando lacrime di sangue, eppure l'umanità ancora non si rende conto della terribile realtà.
Questi sono giorni bui.
La Mia pietà sarà grande con tutti coloro che si pentiranno".
"Ti benedico".

Appello Divino n. 16
Ore 3.00 del 9 ottobre 1987

"Io vorrei salvare tutta l'umanità e vorrei che nessuno fosse condannato per i suoi errori, perché nessuno va all'inferno senza il proprio consenso. Quanti giovani si stanno avvicinando alla dannazione perché non hanno più timore di Dio!".

"Figlia Mia, ascolta bene ciò che ti dico.
Non perdere il tuo prezioso tempo.
Tu devi meditare e pregare per l'umanità. Dio, il Mio Eterno Padre, manda castighi inesorabili.
Non posso più trattenere il braccio della giustizia del Padre.
La Mia divina pietà mi spinge a darvi questi avvertimenti, con grande angoscia nel cuore, perché vorrei che tutta l'umanità fosse salvata e vorrei che nessuno fosse condannato per i suoi errori, perché nessuno va all'inferno senza il proprio consenso.
Quanti giovani si stanno avvicinando alla dannazione perché non hanno più timor di Dio! Siano maledetti coloro che non ascoltano la Mia chiamata piena di sofferenza".

"PregaMi nel Mio Santissimo Sacramento.
Farò qualunque cosa per te.
Voglio che l'umanità si penta, altrimenti innumerevoli anime verranno scagliate nel fuoco eterno.
Voglio che ti Mi accompagni.
La voce dello Spirito Santo non ha avuto risposta.
Ti ho chiesto di unirti a Me in tutto ciò che fai. Lascia che Io ti abbia sempre con Me".
"Con il Mio amore e la Mia benedizione".

Appello Divino n. 17
Ore 3.30 del 10 ottobre 1987

"Le anime si sono alleate a Satana a causa di peccati di ogni genere. Sull'umanità si abbatterà un grande castigo. Se i ministri non ascoltano la Mia angosciosa chiamata, guideranno l'umanità verso grandi sofferenze. Secondo il Mio desiderio, tutti devono venire e pregare affinché il male che serpeggia fra gli uomini venga mitigato"

"Figlia Mia, ascolta bene ciò che ti dico.
Devi abbandonarti alla Mia volontà.
Devi seguirMi lungo la via Crucis, al fine di riparare i peccati dell'umanità.
Sii un'anima fervente, luce e sale della terra, conduci una vita semplice e umile in modo da poter far nascere altre anime ferventi.
Unisci la tua anima alla Mia; seguiMi fino ad immolarti completamente.
Prega e perdona.
Prega molto.
L'umanità si è votata a Satana.
Se il mondo non prega e la Mia Parola piena di afflizione cade inascoltata, ci saranno continui rapimenti.
Le anime si sono alleate a Satana a causa di peccati di ogni genere.
Sull'umanità si abbatterà un grande castigo.
Se i ministri non ascoltano la Mia angosciosa chiamata, guideranno l'umanità verso grandi sofferenze.
Secondo il Mio desiderio, tutti devono venire e pregare affinché il male che serpeggia fra gli uomini venga mitigato.
Non avere paura.
Sono Io che voglio così"

"Figlia Mia, non perdere il tuo tempo prezioso in discussioni fuori luogo.
Lascia da parte tutto ciò.
Mettiti in Mia presenza.
Il Mio servo ti farà da guida.
Ho bisogno che tu preghi per le anime.
Sono tempi difficili; devi subito pregare per loro per essere in vantaggio, prima che sia troppo tardi.
C'è ancora tempo per fermare la mano del Padre Eterno".
"Ti benedico".

Appello Divino n. 18
Ore 3.00 dell' 11 ottobre 1987

"L'Italia, la nazione prediletta da Dio...porta il sigillo del comunismo. Io amo l'umanità e voglio che si penta. Altrimenti innumerevoli anime verranno gettate nel fuoco eterno insieme a Satana, che instilla nelle loro menti che Dio non esiste. Il Padre Eterno è stato attaccato in tutti i Suoi poteri".

"Figlia Mia, ascolta ciò che ti dico.
Voglio che tu Mi accompagni.
Devi riparare i peccati e stare con Me.
Voglio che l'umanità si renda conto di quanto è grave la situazione del mondo e capisca la giustizia inesorabile di Dio Padre.
Io amo l'umanità e voglio che si penta.
Altrimenti innumerevoli anime verranno gettate nel fuoco eterno insieme a Satana che instilla nelle loro menti che Dio non esiste.
Il Padre Eterno è stato attaccato in tutti i suoi poteri.
Si avvicina sempre più il momento in cui non chiederò più nulla ma prenderò tutto con la forza di Dio!".

"L'Italia, la nazione prediletta da Dio!
Tutte le sue regioni portano il sigillo del comunismo.
Tradisce il Mio cuore, porta le anime alla perdizione e allontana da Me i figli che vogliono seguirMi".

"Figlia Mia, non avere paura e non nascondere ciò che ti dico.
Non posso più trattenere la Mia mano.
Il Padre Eterno ha ripetuto molte volte che molte nazioni spariranno dalla faccia della terra.
Le nazioni senza Dio saranno la piaga che punirà l'umanità irriverente e priva di scrupoli.
Per un periodo il comunismo si rallegrerà a causa dei senza Dio.
Molti periranno.
La massoneria nelle chiese...i loro cuori ignobili offendono Me e il Mio Eterno Padre.
Le Brigate Rosse si infiltrano nel governo e sono complici nel commettere violenze.
Il diavolo li porta alla perdizione.
Prega molto.
È urgente che gli uomini prendano coscienza di questa tremenda realtà. Io non voglio che alcuno perisca nel fuoco eterno".
"È con le lacrime nel cuore che chiamo ciascuno a pregare e a far si che altri preghino".
"Figlia Mia, prega senza perdere tempo. Ti benedico".

Appello Divino n. 19
Ore 3.00 del 12 ottobre 1987

"La massoneria si scaglia contro la Chiesa...è ora di muoversi e in fretta. Il Mio dolore è immenso! L'umanità non si è resa conto del castigo che la minaccia. Satana vuole la vittoria, il tradimento nei confronti di...Ci saranno grandi sofferenze. Ho molte  grazie nelle Mie mani da offrire a coloro che ritorneranno a me".

"Figlia Mia, ascolta con attenzione ciò che ti dico.
È ora di muoversi in fretta.
Il Mio dolore è immenso!
L'umanità non si è resa conto del castigo che la minaccia.
Prega molto. Con la Chiesa fra...ci saranno molte morti e un grande spargimento di sangue.
Satana vuole la vittoria, il tradimento nei confronti di...
Ci saranno grandi sofferenze.
Ho molte grazie nelle Mie mani da offrire a coloro che ritorneranno a Me.
Io devo assicurarlo all'umanità e alla luce.
Io chiamo con amore.
Chiunque libera la sua mente dalle cose del mondo e torna al Mio cuore, avrà il perdono. Io perdonerò i loro peccati.
Voglio che tutti ritornino al Mio cuore.
Mi sono fatto Eucarestia per voi affinché anche voi possiate essere Eucarestia per gli altri.
In te devo compiere molte cose".
Created with WebSite X5
(c) 2012 Devis Dazzani
Privacy Policy
Torna ai contenuti