Amsterdam, Signora di tutti i Popoli 10° messaggio - 9 giugno 1946 - Profezie On Line

Logo
Vai ai contenuti
Apparizioni > Amsterdam > Le Apparizioni > Messaggi 1946

10° messaggio - 9 giugno 1946

Pentecoste


Urbi et Orbi

Vedo di nuovo la Signora. Ammonisce con un dito e dice come se si rivolgesse al mondo:
Urbi et orbi. Questa, per il momento, è la cosa più importante”.

Lavorare e vigilare

La Signora scende e porta in braccio un bambinello trasfigurato avvolto in un panno. Mi fa segno di seguirla e io le vado dietro. La Signora pone il bambino nel centro del mondo. Qui il bambino si mette a piangere molto forte. La Signora indica il bambino e dice:
Uomini che siete dalla sua parte, siate vigili! Non lo dirò mai abbastanza”.
Rivolgo lo sguardo verso il bambino, ma questo è improvvisamente sparito. La Signora guarda il mondo con aria oppressa e dice:
Giustizia, verità e amore non si trovano più tra gli uomini”.
Come se fissasse qualcosa aggiunge:
Una catastrofe dopo l’altra! Te lo dico per la seconda volta. Senza giustizia, verità e amore non può esserci vera pace. Occorre pregare e soprattutto lavorare per il bene, non solo pregare. Lavorare e vigilare”.

Una nuova catastrofe

Vedo improvvisamente che la Signora si è messa in disparte. Mi viene ora mostrata una scena ripugnante. Dei demoni mi si avvicinano dall’altro lato. Sono esseri che si muovono vorticosamente, hanno corna sulla testa, strani zoccoli e facce ripugnanti. Odo la Signora dire:
Ti predico una nuova e grande catastrofe che incombe sul mondo”.
La Signora dice questo con un’espressione molto triste e ammonitrice. Poi dice:
Se soltanto gli uomini volessero ascoltare...”.
E scuote il capo in segno negativo.
Vedo quindi un breve periodo e odo:
Per un po’ di tempo sembra che le cose vadano bene”.
Ora la Signora m’indica il globo terrestre. Vedo forti luci e raggi, come se il globo esplodesse da ogni parte. La Signora, che è alla mia destra, cioè ad occidente, indica verso oriente. Vedo in cielo un gran numero di stelle. La Signora dice:
Viene di là”.

Lotta contro il papa

Improvvisamente vedo che davanti a me giace un cappello cardinalizio, dal quale penzolano dei nastri. Sopra vi viene tracciato un segno a forma di croce, come se il cappello venisse cancellato. Sento la Signora dire:
A Roma divampa una lotta contro il papa”.
Vedo dei vescovi seduti attorno al papa e odo:
Disastroso!
Poi la Signora sparisce.


Created with WebSite X5
(c) 2012 Devis Dazzani
Privacy Policy
Torna ai contenuti