Amsterdam, Signora di tutti i Popoli 43° messaggio - 5 ottobre 1952 - Profezie On Line

Logo
Vai ai contenuti
Apparizioni > Amsterdam > Le Apparizioni > Messaggi 1952
43° messaggio - 5 ottobre 1952


Tre attributi, un concetto

Eccomi di nuovo. Porto un messaggio particolare, riferisci tutto fedelmente.
Nella comunità, nella Chiesa, Miriam o Maria non è mai stata chiamata ufficialmente Corredentrice! Mai è stata chiamata ufficialmente Mediatrice! Mai è stata chiamata ufficialmente Avvocata! Questi tre attributi sono strettamente collegati. Questi tre attributi formano un tutt’uno che per questo dev’essere la chiave di volta nella storia mariana. Esso diverrà dunque il dogma della Corredentrice, Mediatrice e Avvocata.
Non muovo un rimprovero ai teologi quando chiedo: perché non potete accordarvi su questo dogma? Lo esporrò ancora una volta, in modo ancor più comprensibile”.

Fin dall’inizio

Il Padre inviò il Signore Gesù Cristo quale Redentore per tutti i popoli, ciò che il Signore Gesù Cristo fu fin dal principio. Egli lo divenne nel Sacrificio e al ritorno al Padre. Miriam, ossia Maria, fu prescelta dal Padre e dallo Spirito Santo quale Ancella del Signore. In virtù di questa scelta, fin dall’inizio ella era la Corredentrice, Mediatrice e Avvocata di tutti i Popoli. Solo alla dipartita dell’Uomo-Dio, del Signore Gesù Cristo, divenne Corredentrice, Mediatrice e Avvocata.
Nostro Signore Gesù Cristo, in punto di morte, con un solo gesto diede ai popoli Miriam o Maria quale Signora di tutti i Popoli. Disse: «Donna, ecco tuo figlio! Figlio, ecco tua Madre!», conferendo così a Miriam o Maria questo nuovo titolo”.

Gli altri dogmi

Perché compare solo adesso nel mondo il titolo «la Signora di tutti i Popoli»? Perché il Signore ha atteso questo tempo. Gli altri dogmi dovettero precedere, così come ha dovuto precedere la vita della Signora di tutti i Popoli. Tutti i dogmi precedenti comprendono la vita e la dipartita di Maria. Ai teologi basterà questa semplice spiegazione. Era necessario dare ancora una volta questa spiegazione”.

Il gravoso compito del papa

Figlia, ora ti prego di continuare ad ascoltarmi bene! Riferisci a tutti i tuoi superiori e collaboratori che il tempo è prossimo! Non temere nulla! Tu andrai dal tuo Santo Padre. Non temere nulla! La Signora di tutti i Popoli gli dà il suo segno. Dì al papa che egli è il combattente, il pioniere per questo nuovo tempo”.
È come se io vedessi di nuovo una sala nel Vaticano, dove sono riuniti moltissimi ecclesiastici, con vari documenti davanti a sé. D’un tratto rivedo il Santo Padre da solo. Anche lui ha molte carte davanti a sé. La Signora dice:
Dì poi al papa che il Signore e la Signora lo assistono in questo suo difficile e gravoso compito; che egli deve concludere ed eseguire tutto per i prossimi tempi. Egli sa a cosa mi riferisco!
La Signora lo dice tra sé con un tono particolare di voce, come se stesse parlando del futuro.
Questo tempo è il nostro tempo. Un gravoso compito è sulle sue spalle. Deve verificare che venga eseguito tutto quanto egli dice e vuole dalla comunità, dalla Chiesa. Diglielo! Figlia, andrai colà e senza esitare né temere riferirai tutto quanto ha detto la Signora di tutti i Popoli. Lei ha portato questi messaggi e chiede solo che tu sia lo strumento e che le ubbidisca”.

Mani vuote

Ora dico interiormente alla Signora che non ho nulla da offrire e che non comprendo perché sono stata scelta per questo incarico. La Signora risponde:
Mi dici che hai solo mani vuote da offrire. La Signora ti chiede unicamente di portare questi messaggi a coloro che ne hanno bisogno. La Signora farà il resto. Sii fedele, aiuta gli uomini che sono nel bisogno, e con ciò mi riferisco ai bisogni spirituali. Tu puoi aiutare con la recita di questa preghiera. Non ti viene chiesto di più.
Dì al tuo direttore spirituale che si ritenga soddisfatto, che tutto è in ordine. La Signora aiuterà pure lui”.

Sacerdoti e religiosi

Ora mi rivolgo a tutti i sacerdoti e a tutti i religiosi. Voi tutti siete apostoli e ancelle del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.
Mentre la Signora dice ciò, scorgo davanti a lei una folla di sacerdoti e di religiosi.
Improvvisamente il portamento, la voce e la figura della Signora, solitamente così meravigliosi e sublimi, cambiano. È come se ora la Signora fosse una madre, una madre qualsiasi, che parla ai suoi figli. Dice:
La Signora non vi fa alcun rimprovero, in quanto sa di avere degli uomini davanti a sé. In questo tempo incontrate delle difficoltà, ma agite nello spirito del vostro Signore e Maestro Gesù Cristo! Egli ha preceduto come Dio e come uomo”.

Unità tra voi

Siate apostoli fra voi. Siete anche tutti un’unica cosa. Ognuno, individualmente, deve essere un apostolo. Siate della stessa opinione tra voi! Come può la comunità, la Chiesa, essere grande e unita se siete divisi fra voi? Siete avvisati. Cercate di essere sinceri e buoni tra di voi. No, la Signora non vi fa alcun rimprovero, ma viene come una buona madre per mettere in guardia gli apostoli della Chiesa dai falsi profeti, dallo spirito ingannatore.
Recitate tutti la preghiera che ho dato! La Signora di tutti i Popoli è inviata in questo tempo particolarmente per rimuovere la decadenza spirituale, la corruzione. Voi che siete bisognosi nello spirito, venite dalla Signora di tutti i Popoli e lei vi aiuterà!

L’amore include tutto

Agli apostoli di questo tempo dico inoltre: siate magnanimi, siate miti! Siate buoni verso gli uomini. Nel condannare e nel giudicare imitate il Signore Gesù Cristo! Comprendete il vostro tempo e comprendete la lotta! Sapete che lo spirito combatte! Questo è il tempo dello spirito. La lotta è difficile e gravosa, ma se collaborate tutti il vero spirito vincerà. Chiesa di Roma, cogli la tua occasione!
Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo vuole ora estendere la Sua Chiesa. Comprendete bene la vostra dottrina! È necessario che la Signora venga per dire tutto questo. Pensate al primo e più grande comandamento: l’amore! L’amore include tutto”.

Amsterdam e il quadro. I domenicani

In conclusione mi rivolgo a ...
Sono contenta di te. Il Signore ti ha chiesto tre sacrifici. Ora viene la Signora a chiederti qualcosa. Hai donato alla Signora questo dipinto. Esso è tuttavia destinato a tutti gli uomini, a chiunque vuole rivolgersi alla Signora di tutti i Popoli. Dà loro questo quadro! La Signora desidera che questo quadro giunga in Olanda e cioè ad Amsterdam. In proposito la Signora ha un motivo particolare. Ad Amsterdam, nella città del miracolo eucaristico, verrà anche la Signora di tutti i Popoli.
I Paesi Bassi sono sulla strada della decadenza. La Signora vuole proteggerli da tale pericolo e per questo vi posa sopra un piede; per questo ha voluto iniziare da qui l’opera di diffusione, ma vuole avere il quadro ad Amsterdam. Fa questo sacrificio! Affidalo ai Domenicani! Accertati che le offerte devolute non siano destinate solo ai Domenicani, ma usate per tutti i bisogni della Chiesa! La Signora di tutti i Popoli vuole solo porre questo quadro sotto la protezione dei Domenicani. Ciò non costituisce tuttavia un privilegio particolare; deve essere per tutti i popoli. Più tardi darò dei particolari in proposito”.
Ed ora la Signora scompare lentamente.
Created with WebSite X5
(c) 2012 Devis Dazzani
Privacy Policy
Torna ai contenuti